Papa gettato a terra, sta bene. Dà benedizione Urbi et orbi Reuters via Yahoo! Italia Notizie

Posted on December 25, 2009. Filed under: Uncategorized | Tags: , , , , , , , , , , , , |

Il Pontefice 82enne — che per oggi non ha modificato i suoi impegni e alle 12 ha pronunciato il messaggio natalizio e la benedizione Urbi et orbi — è rimasto illeso ed ha portato a termine le due ore di funzione, mentre l’anziano cardinale Roger Etchegaray, 87 anni, che era nella processione col Papa, è stato ricoverato per la rottura del collo del femore e dovrà essere operato nei prossimi giorni.

Il Papa è stato aiutato a rialzarsi e dopo pochi secondi ha continuato la processione nella navata centrale per celebrare la messa ed è apparso calmo e per il resto della cerimonia.

NO A EGOSIMO DELL’OCCIDENTE Nel tradizionale messaggio natalizio, oggi il Pontefice — che è apparso in ottima forma — ha invitato Europa e Nord America a superare “la mentalità egoista e tecnicista” e ha sottolineato che la crisi è morale ancor prima che economica, ribadendo poi l’appello all’accoglienza nei confronti dei migranti.

Il fatto di ieri sera, che ha lasciato le guardie vaticane visibilmente scosse e i vescovi sbalorditi, ha nuovamente sollevato la domanda su quanto sia vulnerabile il Papa se vuole mantenere il contatto con il pubblico.

Source: Continue reading »

Advertisements
Read Full Post | Make a Comment ( None so far )

L’ippica è sempre in agonia con la benedizione dei politici

Posted on July 29, 2008. Filed under: new web | Tags: , , , , , , , , |

Nel Far West oltre 30mila cavalli da abbattere. Questa la notizia apparsa sul Corriere della Sera del 21 luglio scorso, con un reportage a firma di Ennio Caretto. Storia, purtroppo vera e non inventata. Ricordate tutti immagino, i primi, immediatamente famosi film western che hanno nutrito la fantasia di noi poveri italiani usciti da una guerra mondiale disastrosa, con le praterie, gli indiani i banditi e lo sceriffo, quasi sempre il buono della situazione che, malgrado le peripezie e vicissitudini più terribili, alla fine trionfava e ristabiliva la legge e la legalità. Nel servizio si parla di eutanasia, per usare un eufemismo al posto di abbattimento di questi cavalli selvaggi che pare diano un grande fastidio agli allevatori di bestiame vaccino, per i supposti danni che causano ai grandi pascoli. Il dibattito è aperto, ne seguiremo la fine, naturalmente il fatto sta provocando interesse, grandi discussioni e sollevazioni di tutti i tipi.Da noi, se le cose andranno avanti come si stanno prospettando lo stesso problema l’avremo con l’allevamento del Cavallo Trottatore Italiano, con la differenza che nessuno ne parlerà, non certamente grandi quotidiani, né tanto meno firme prestigiose del giornalismo nostrano. Cosa possiamo fare perché questo non accada? Ottima domanda da un milione di dollari, si diceva una volta, ancora valida anche se il dollaro è ampiamente svalutato. Temo purtroppo molto poco. Siamo completamente nelle mani di una politica imbelle che non sa fare altro che combinare pasticci e al di sotto della crosta riemergono anche nella nuova coalizione al comando pulsioni e vizi che pensavamo o quanto meno speravamo fossero definitivamente spariti.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=279472

Read Full Post | Make a Comment ( None so far )

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...