IVA dovuta anche sui biglietti aerei emessi ma non utilizzati – IPSOA Editore

Posted on January 6, 2016. Filed under: italia tua | Tags: , , , , |

L’IVA sui biglietti aerei resta dovuta anche se il passeggero non li ha utilizzati e non ne può ottenere il rimborso.

L’esigibilità si manifesta al momento del pagamento del prezzo del biglietto, indipendentemente dalla circostanza che avvenga direttamente a favore della compagnia aerea, a favore di un terzo che agisce in nome e per conto proprio, oppure a favore di un terzo che agisce in nome proprio, ma per conto della compagnia aerea.

L’imponibilità relativa ai biglietti non utilizzati si applica anche nell’ipotesi in cui i biglietti siano venduti da un terzo nell’ambito di un contratto di franchising, con il riconoscimento alla compagnia aerea di una somma forfettaria.

Si tratta delle conclusioni rese dalla Corte di Giustizia nella sentenza di cui alle cause riunite C-250/14 e C-289/14 del 23 dicembre 2015, in merito all’applicabilità dell’IVA sui biglietti aereinon utilizzati e sulle somme versate dalla compagnia di trasporto aereo ad un’impresa dello stesso tipo quale corrispettivo della vendita dei biglietti di trasporto non utilizzati.Leggi anche IVA, la prestazione non sfuma se il cliente perde il volo e il prezzo del bigliettoLa prima questione esaminata dai giudici comunitari è relativa all’imponibilità dei biglietti in questione.Dagli articoli 2, punto 1, e 10, par.

vai

Make a Comment

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d bloggers like this: