Decreto Ronchi, da maggio rivoluzione nel telemarketing

Posted on May 8, 2010. Filed under: italia tua, Uncategorized | Tags: , , |

Con il decreto Ronchi si passa da un sistema di opt-in, quello introdotto dal decreto sulla privacy, in cui era la società che doveva ottenere il consenso del cliente per inviare comunicazione commerciali, a una logica di opt-out, in cui è il cliente che non desidera più essere contattato a dover manifestare il proprio dissenso.

Dopo le restrizioni imposte dal decreto Bersani nel 2007, che rendeva contattabili solo le banche dati costituite sulla base degli elenchi telefonici precedenti al 1° agosto 2005, per i call center la nuova direzione normativa è una boccata d’ossigeno: «Pur essendo un decreto migliorativo, restano molti interrogativi -afferma Claudia Castorina di X Bound di Cagliari, azienda nata nel 2006 che utilizza il CRM b.com di Siseco-.

Qualcuno, invece, ha deciso di fare investimenti importanti: «Questo nuovo decreto ci dà maggiore tranquillità, tanto che siamo riusciti a investire di più -dice Davide Stucci di Bess Service, azienda di Bari con due sedi-.

«È vero che saremo autorizzati a chiamare chi non ha dato consensi e le nuove utenze, ma questo fino a quando non sarà realizzato il registro delle opposizioni -afferma Giulio Romano, amministratore delegato di Call Business srl, società di Napoli con in totale 150 postazioni e tre strutture, che si occupa di teleselling per gestori telefonici-.

Fonte:
http://www.initaliaonline.it/articolo-40477.html

Make a Comment

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d bloggers like this: