Boom di rimandati, la scuola chiede ripetizioni ai parroci

Posted on July 30, 2008. Filed under: news su internet | Tags: , , , , , , , , |

Chiedere aiuto alle parrocchie per non lasciare soli i ragazzi nel recupero delle materie scolastiche. Questa l’iniziativa del preside dell’istituto «Deambrosis-Natta» di Sestri Levante, Ainino Cabona, che preso atto delle difficoltà degli istituti a consentire un completo recupero delle lacune degli studenti, ha scritto alle parrocchie della diocesi di Chiavari. L’obiettivo? Trovare un folto gruppo di giovani volenterosi e bravi a scuola che possano dare una mano ai coetanei in difficoltà nello studio delle materie oggetto degli esami di riparazione, per sanare le insufficienze e scongiurare la bocciatura. Già, perché da quest’anno gli istituti aspettano al varco gli studenti a settembre, stabilendo solo nel corso degli esami se i debiti sono stati recuperati con la promozione alla classe successiva, oppure se il permanere delle incertezze debba portare alla spiacevole rimandatura.Quando la scuola da sola non ce la fa, ecco allora che arrivano in soccorso le parrocchie. «Gli istituti – spiega Cabona – hanno organizzato i corsi all’incirca fino alla metà di luglio, come da direttive ministeriali. Ma gli esami si terranno a ridosso di settembre, quindi i ragazzi per oltre un mese vengono lasciati soli». Una solitudine che dovrà essere colmata in molti casi dalle famiglie, ricorrendo alle ripetizioni private. I corsi, vuoi per la quantità degli studenti che li devono frequentare, vuoi per l’esiguo numero di ore che è stato possibile programmare, si rivelano insufficienti.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=279750

Make a Comment

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d bloggers like this: